Sviluppo dell’intolleranza al lattosio successivamente nell’età adulta

Last Updated on

Sebbene lattosio l’intolleranza si sviluppa in genere nei bambini / giovani, è possibile sviluppare l’intolleranza al lattosio come adulto.
Occasionalmente è genetica, ma altre ragioni includono: stress estremo, avvelenamento da cibo e Tagslio di prodotti caseari fuori dalla tua dieta per così tanto tempo, che il corpo rifiuta il latte una volta che è stato reintrodotto.
È essenziale parlare con il proprio medico per accertare se si è genuinamente intolleranti o se si ha un problema dietetico diverso.
Alcune persone possono rigenerare lentamente la tolleranza, mentre altre dovranno evitare il lattosio per tutta la vita.
Questo può essere un incubo per qualcuno che ama i latticini: un giorno potresti mangiare un grosso pezzo di formaggio e vino seguito dal gelato con la pinta, e il giorno dopo puoi anche bere un sorso di latte senza diventare estremamente nauseato , gonfio e gassoso. Questi sono i segni dell’intolleranza al lattosio.
 
Sfortunatamente, puoi diventare intollerante al lattosio nei tuoi anni dell’adulto.
 
Qual è la definizione di intolleranza al lattosio?
L’intolleranza al lattosio si verifica quando l’intestino tenue non produce abbastanza enzimi lattasi per separare e abbattere lo zucchero nel caseificio, noto come lattosio.
 
Dal momento che il tuo corpo non può elaborare e digerire questi zuccheri, deve escluderli in qualche modo dal corpo, e ciò può portare a divertenti sintomi di nausea, diarrea, crampi, gonfiore e gas.
 
Quando puoi diventare intollerante al lattosio?
L’intolleranza al lattosio di solito inizia nei bambini di circa 5 anni e circa 30 milioni di adulti sono diventati gli Stati Uniti intolleranti al lattosio all’età di 20 anni, secondo il National Institutes of Health (NIH).
 
Per la maggior parte, l’intolleranza al lattosio tende ad essere basata su ereditaria. Tutti i bambini possono digerire e assimilare il lattosio come primo alimento. Invecchiando, molti di noi hanno sminuito le sezioni dell’intestino che secernono l’arresto della lattasi.
 
Anche se l’intolleranza al lattosio inizia più spesso dal momento in cui il tuo adolescente oi primi anni venti, è relativamente comune per le persone diventare intolleranti al lattosio come adulti. In effetti, alcuni studi hanno rilevato che fino a 75 percentuali della popolazione mondiale perdono la capacità di digerire il latte ad un certo punto.
 
Che cosa causa l’intolleranza al lattosio negli adulti?
Ci sono molti fattori scatenanti che sconvolgono la capacità del tuo corpo di digerire il lattosio, come ad esempio:
 
Bug di stomaco
Avvelenamento del cibo
Stress estremo
Malattie dell’intestino tenue (come il Crohn)
 
Gli enzimi lattasi vivono sul bordo del pennello dove avviene l’assorbimento. I bordi del pennello del rivestimento intestinale sono il luogo delle digestioni dei carboidrati finali. I microvilli che compongono il bordo del pennello hanno enzimi per quest’ultima parte della digestione fissati nella loro membrana plasmatica apicale come proteine ​​di membrana essenziali. Se c’è un’infiammazione del tratto digestivo, quella sezione del bordo del pennello è la prima parte colpita, quindi quegli enzimi sono spesso i primi a lasciare.
 
Altre persone trovano naturalmente “invecchiare” la loro capacità di digerire il lattosio. “Nessuno capisce esattamente perché, ma è abbastanza comune. Se ci pensi da un punto di vista evolutivo, per un bambino il latte è l’unica fonte di cibo. Ma quando si invecchia, la necessità evolutiva di assorbire i nutrienti dal latte non è così importante. Così, consentendo di rinunciare a latte e prodotti lattiero-caseari per altre forme di nutrienti.
 
Potrebbe anche essere un fatto che sei sempre stato intollerante al lattosio, non l’hai mai riconosciuto. Gli adulti tendono ad essere più capaci di creare associazioni tra ciò che mangiano e come si sentono dopo.
 
Come faccio a sapere che sono intollerante al lattosio?
Il Foroutan dice che quando il lattosio non si rompe e quegli zuccheri si appendono nel tratto digestivo, il tuo corpo cerca di eliminare lo zucchero portando acqua nei sintomi che iniziano il colon come crampi, gas e feci molli, La maggior parte dei sintomi insorge entro due ore da quando mangi, così non andrai molto velocemente se stai reagendo.
 
Tuttavia, a volte le persone possono ritenere di essere intolleranti al lattosio quando sono sensibili al siero o alla caseina – le proteine ​​nel latte e la sostanza acquosa che persiste dopo che il latte è stato trasformato in cagliata. Ad esempio, se mangi formaggi a pasta dura, che non contengono lattosio, potrebbe indicare una sensibilità alla caseina. Potresti anche essere sensibile a qualsiasi combinazione di lattosio, siero di latte e caseina.
 

Understanding Lactose Intolerance


 
Il modo migliore per capire la tua sensibilità e i limiti è lavorare con un nutrizionista per eliminare i latticini, quindi lentamente reintrodurlo nella tua dieta. Dopo aver evitato tutti i latticini per due o tre settimane, inizierai a mangiare prodotti specifici uno alla volta, solitamente burro, poi formaggi a pasta dura, poi yogurt o kefir. Questo ti permette di annotare quali cibi particolari il tuo tratto digestivo è rilassato e il tuo corpo tollera bene.
 
Se senti che sei ancora intollerante a uno specifico prodotto lattiero-caseario, puoi rimuoverlo dalla tua dieta per alcuni mesi fino a quando il tratto digestivo si stabilizza abbastanza, e poi di nuovo. Se hai ancora dei sintomi quando inizi a mangiarlo di nuovo, prova a eliminarli un’ultima volta e a reintrodurli ancora una volta. Dopo tre test di eliminazione e reintroduzione e si hanno ancora sintomi, è probabile che si verifichi qualche reazione e si eviti di evitarlo.

 
È possibile prevenire l'intolleranza al lattosio?
Finché non sei geneticamente predisposto all'intolleranza al lattosio, dovresti essere in grado di assimilare il lattosio per tutta la vita (salvo malattia o lesioni al tratto digestivo). E può essere una parte essenziale della vostra dieta: l'USDA e l'Accademia di nutrizione e dietetica consigliano di puntare a tre porzioni di latticini al giorno.
 
Prendi il latte dalla tua dieta per un lungo periodo, tuttavia, e potresti ritrovarti irritato quando proverai a mangiarlo di nuovo. Se non lo mangi, potresti perdere l'abilità di mangiarlo. Sebbene, puoi insegnare al tuo corpo a tollerare di nuovo i latticini. È necessario apportare modifiche lente alla dieta, seguendo lo stesso tipo di passaggi di reintroduzione che si farebbero per una dieta di eliminazione.
 
Nel caso in cui sei geneticamente intollerante al lattosio, presumibilmente non starai mai consumando prodotti lattiero-caseari al 100%. Quando mangi o bevi qualcosa che il tuo corpo non riesce a digerire bene, produrrà molta infiammazione nel tratto digestivo, che a sua volta aumenta l'infiammazione nel tuo corpo. Questo è il motivo per cui è essenziale evitare gli alimenti che conosci per scatenare reazioni spiacevoli.
 
Non esiste un test conclusivo per determinare se sei geneticamente intollerante al lattosio. Tuttavia, l'intolleranza al lattosio in familiari stretti è un segnale relativamente affidabile.
 
Cosa devo fare se mi viene diagnosticata un'intolleranza al lattosio?
La maggior parte delle persone a cui viene diagnosticata l'intolleranza al lattosio può tuttavia avere fino a otto once di latte al giorno senza sintomi, secondo E. Tuttavia, molte persone fanno meglio con prodotti lattiero-caseari fermentati, come il kefir e lo yogurt piuttosto che il latte liquido. Potresti voler sperimentare diversi tipi di latte: potresti notare che il latte di mucca rovina lo stomaco, ma non ottieni lo stesso da o latte di capra o pecora, o viceversa. Altrimenti, prendere una pillola di lattasi può aiutare a tenere i sintomi sotto controllo.
 
Se tutti i latticini sono off limits per te non temere: ci sono molti prodotti là fuori come latte e yogurt senza lattosio, ma sono richiesti dalla FDA per contenere zero lattosio. Di solito puoi ottenere tutto il calcio di cui hai bisogno da altri cibi ricchi di calcio, come il tahini, il tofu verde scuro e le sarde. E la maggior parte delle persone - che potrebbero non vivere in una regione del sole / del sud - hanno bisogno di assumere un integratore di vitamina D per soddisfare altri requisiti vitaminici sia che si mangi latticini o meno.

Health Life Media Team

Lascia un commento