Cos’è l’ittero infantile?

Last Updated on

Ittero infantile è una decolorazione gialla che si verifica negli occhi e nella pelle del bambino. L’ittero infantile si verifica d  Ittero-in-neonati ue al sangue dei bambini contenente alti livelli di bilirubina, un pigmento del sangue che è di colore giallo.
 
L’ittero infantile è una condizione prevalente, specialmente nei bambini prima del periodo di gestazione di 38 settimane (neonati pretermine) e alcuni bambini allattati al seno. L’ittero infantile si verifica comunemente quando il fegato del bambino non è abbastanza maturo da liberarsi della bilirubina nel sangue. In alcuni casi, una malattia sottostante può causare ittero.
 
Il trattamento dell’ittero infantile spesso non è necessario, nella maggior parte dei casi che richiedono un trattamento rispondono bene alla terapia non invasiva. Tuttavia, le complicazioni sono rare, un livello elevato di bilirubina associato a grave ittero infantile o ittero inadeguatamente trattato può causare danni al cervello.
 
Sintomi di ittero
 
La pelle gialla e il giallo nel bianco degli occhi sono un segno che un bambino ha ittero e di solito si verifica tra il secondo e il quarto giorno dopo la nascita.
 
Per verificare se il bambino ha l’ittero, puoi premere delicatamente la fronte e il naso del bambino. Se la pelle appare gialla dove viene schiacciata, è probabile che il tuo bambino abbia una lieve forma di jaunce. Se il tuo bambino non ha ittero, il colore della pelle dovrebbe essere leggermente più leggero del suo normale pigmento per un momento. Dovresti esaminare il bambino in buone condizioni di illuminazione.

 
Quando dovresti vedere un medico
 
La maggior parte degli ospedali ha politiche per esaminare i bambini per l’ittero prima che vengano scaricati. I neonati devono essere esaminati per l’ittero durante i controlli medici di routine e almeno ogni 8-12 ore mentre sono in ospedale.
 
Il bambino dovrebbe essere esaminato per l’ittero tra il terzo e il settimo giorno dopo la nascita, quando i suoi livelli di bilirubina normalmente aumentano. Se il bambino viene dimesso prima delle 72 ore dopo la nascita, è possibile fissare un appuntamento di follow-up entro due giorni per assicurarsi che non vi sia ittero.
 
I seguenti segni o sintomi possono indicare grave ittero o complicazioni da bilirubina in eccesso.


                 

  • La pelle del bambino diventa giallastra
  •              

  • La pelle dei bambini appare gialla attorno alle gambe o all’addome.
  •              

  • È giallo nel bianco dell’occhio del bambino.
  •              

  • Il bambino sembra malato o svogliato o difficile da svegliare.
  •              

  • Il bambino si sta nutrendo male o non sta ingrassando
  •              

  • Il bambino emette grida acute.
  •              

  • Il bambino sviluppa sintomi e segni che ti riguardano
  •              

  • Diagnosticare l’ittero durare più di tre settimane.

Cause di ittero
 
L’eccessiva bilirubina (iperbilirubinemia) è la ragione principale per l’ittero. La bilirubina, che è responsabile del colore giallo dell’ittero, è la parte principale del pigmento che viene rilasciato dalla rottura dei globuli rossi usati.
 
Normalmente il fegato filtra la bilirubina dal flusso sanguigno e la realizza nel tratto intestinale. Un neonato è un fegato immaturo che spesso può rimuovere la bilirubina abbastanza rapidamente, causando un eccesso di bilirubina. L’ittero dovuto a queste comuni condizioni neonatali è descritto come ittero fisiologico e si sviluppa tipicamente nel secondo o terzo giorno di vita.
 
addizionale
Una disfunzione sottostante può causare ittero. In questi casi, l’ittero spesso somiglia molto prima o molto dopo l’ittero fisiologico. Malattia o condizione che può causare:

                 

  1. Emorragia interna (emorragia)
  2.              

  3. Un’infezione nel sangue del tuo bambino (sepsi)
  4.              

  5. Altri germi virali o batterici
  6.              

  7. Un’incompatibilità nel sangue della madre e nel sangue del bambino
  8.              

  9. Malfunzionamento del fegato
  10.              

  11. Una perdita di enzimi
  12.              

  13. Un’anomalia o il tuo bambino sono eritrociti che causano la loro rottura.

 neonatal-jaundice-14-728 Fattori di rischio
Il principale fattore di rischio ittero, particolarmente grave ittero, che può causare complicazioni, tra cui

                 

  • Nascita prematura, un bambino nato prima di 38 settimane potrebbe non essere in grado di trattare la bilirubina con la stessa rapidità dei bambini a tempo pieno.Inoltre, lui o lei può nutrire meno e avere pochi movimenti intestinali, con conseguente meno bilirubina eliminata attraverso le feci.
    Lividi significativi durante la nascita. Se il bambino riceve abrasioni dal parto, lui o lei può avere alti livelli di bilirubina dalla rottura o più globuli rossi.

  •              

  • Tipo di sangue, se i tipi di sangue materno sono diversi dal suo bambino, il bambino potrebbe aver acquisito anticorpi attraverso la placenta che causerebbe la rottura più rapida delle cellule del sangue.
  •              

  • allattamento.I bambini allattati al seno, in particolare quelli che hanno difficoltà a nutrire o ad avere abbastanza nutrizione dall’allattamento, sono a maggior rischio o ittero. La disidratazione o un apporto calorico ridotto possono contribuire all’insorgenza della malattia. Tuttavia, a causa dei benefici dell’allattamento al seno, gli esperti lo raccomandano ancora. È importante assicurarsi che il bambino abbia abbastanza da mangiare e sia adeguatamente idratato.


Le complicazioni
Livelli elevati o bilirubina che causano grave ittero possono causare complicazioni gravi se non trattate.

 
Encefalopatia acuta da bilirubina
La bilirubina è tossica per le cellule del cervello. Se un bambino ha una malattia grave, c’è il rischio che la bilirubina venga trasmessa al cervello. Questa condizione è riferita a un’encefalopatia bilirubina acuta. Il trattamento immediato può prevenire danni significativi a lungo termine. Quanto segue può anche indicare l’encefalopatia da bilirubina in un bambino con ittero.

                 

  • pianto acuto
  •              

  • Il vomito
  •              

  • Povera alimentazione e succhiamento
  •              

  • Inarcamento all’indietro del collo e del corpo
  •              

  • Inarcamento all’indietro del collo e del corpo
  •              

  • Fever

kernicterus
Il Kernicterus è la sindrome che si verifica se l’encefalopatia bilirubina acuta causa danni permanenti al cervello. Kernicterus può causare:
 
Azioni involontarie e indipendenti (paralisi cerebrale atetoide)
Perdita dell’udito
Permanente lo sguardo verso l’alto
sviluppo improprio dello smalto dei denti.Test e diagnosi
Molto probabilmente il medico diagnosticherà l’ittero in base all’apparenza di base. Tuttavia, il medico dovrà misurare la quantità di bilirubina nel sangue dei bambini. I livelli di bilirubina (gravità del succo) determineranno i nuclei del trattamento.
Test per determinare l’ittero includono:

                 

  • Un esame fisico
  •              

  • Test di laboratorio per campionare il sangue del bambino
  •              

  • Un test cutaneo con un dispositivo descritto come un misuratore di bilirubina trans-cutanea, che misura il riflesso di una luce unica attraverso la pelle.
  •              

  • Il medico può prescrivere un’ulteriore analisi del sangue o un test delle urine se vi sono prove che un disturbo sottostante causa l’ittero del bambino.

Trattamento e farmaci
L’ittero infantile lieve spesso scompare dopo averlo vinto entro tre settimane. Per ittero moderato o grave, potrebbe essere necessario che il bambino rimanga più a lungo nell’asilo nido neonato o venga ricoverato in ospedale.
 
Trattamento per abbassare il livello di bilirubina nel bambino, il sangue può includere:
 
Terapia della luce (fototerapia). Il bambino può essere posto sotto un’illuminazione speciale che emette luce nello spettro blu-verde. La luce cambia la forma e la struttura delle molecole di bilirubina in modo tale da poter essere escreta nelle urine e nelle feci. La luce non lo è, e la radiazione ultravioletta e uno schermo protettivo in plastica filtrano ogni luce ultravioletta che può essere emessa.
Durante il trattamento, il bambino indosserà solo un pannolino e un cerotto protettivo. Il trattamento leggero può essere completato con l’uso di un cuscino o di un materasso leggeri.
Immunoglobuline per via endovenosa (IVIG), l’ittero può essere correlato a differenze di tipo sanguigno tra madre e figlio. Questo disturbo provoca il trasferimento di anticorpi dalla madre che si aggiungono alla distruzione delle cellule del sangue nel bambino. La trasmissione endovenosa di un’immunoglobulina – una proteina del sangue che può ridurre i livelli di anticorpi – può ridurre l’ittero e ridurre la necessità di una trasfusione di sangue e sangue.
 
Trasfusione di scambio – raramente quando l’ittero non risponde bene ad altri trattamenti, un bambino matto deve scambiare trasfusioni di sangue. Ciò comporta il ripetuto ritiro di piccole quantità di sangue, che diluiscono la bilirubina e gli anticorpi materni, e quindi trasferiscono il sangue indietro nel bambino, un procure eseguito in una unità di terapia intensiva neonatale.
Quando l’ittero non è grave, il medico può raccomandare di cambiare le abitudini alimentari del bambino che possono abbassare i livelli di bilirubina. Vai dal tuo medico per l’alimentazione più frequente.
 
Un’alimentazione più frequente fornirà più latte e causerà più movimenti intestinali, aumentando la quantità di bilirubina eliminata nelle feci del bambino. I bambini allattati al seno dovrebbero avere da 8 a 12 anni al giorno per i primi giorni.
 
Mangime supplementare: se il bambino ha problemi di allattamento al seno, perdita di peso o disidratazione, il medico può consigliare di somministrare la formula del bambino o latte espresso per integrare l’allattamento al seno. In alcuni casi il medico può raccomandare l’uso formale da solo per un paio di giorni della ripresa – l’allattamento al seno.
Prevenire l’ittero – Il modo migliore per prevenire l’ittero è attraverso l’alimentazione degli adulti. I bambini allattati al seno dovrebbero avere da otto a 12 giorni di alimentazione per i primi giorni della loro vita. La formula del bambino dovrebbe avere da uno a due once o da 40 a 60 millilitri) di formula ogni due o tre ore per la prima settimana.

Health Life Media Team

Lascia un commento